Navigazione veloce

Glossario

Accessibilità

L’accessibilità di un sito web è la sua caratteristica di essere facilmente fruibile da qualsiasi utente, inclusi coloro che hanno qualsiasi tipo di disabilità, con qualsiasi mezzo. Il W3C (World Wide Web Consortium) ha stabilito una serie di linee guida, le cosiddette WCAG (Web Content Accessibility Guidelines), che definiscono i parametri, gli standard e le buone norme per garantire l’accessibilità dei siti. In Italia se ne è occupata la Legge Stanca, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale nel 2004 e resa operativa alla fine del 2005, che si riferisce a pubbliche amministrazioni ed enti pubblici.

In linea generale le regole fanno riferimento al codice, che deve essere semanticamente corretto, logico e validato nella sua grammatica; al contenuto testuale che deve essere chiaro, semplice e scorrevole; all’utilizzo di testi alternativi per i contenuti multimediali (deve essere fornita una descrizione per immagini e video); al layout e ai colori utilizzati che devono rendere facile e non stancante la fruizione del sito; ai titoli e ai link che devono essere logicamente coerenti con i contenuti che descrivono (per i titoli) e ai collegamenti a cui fanno riferimento (per i link).

Area amministrativa

L’area amministrativa di un sito web è quella a cui può accedere, appunto, l’amministratore – che può, tramite quest’area, gestire contenuti ed accedere a funzionalità varie ed eventuali per quanto riguarda l’effettiva amministrazione e il controllo del sito.

Banner

Si può intendere il banner in due modi. Il primo è quello dell’area che si trova nella parte superiore di un sito web e ne riporta il nome; in alternativa si parla di web banner – la prima e la più classica forma di pubblicità sul web. Si tratta di riquadri che possono avere diversi formati, generalmente standard, e che hanno una determinata posizione all’interno di una pagina web. Il banner può essere sia statico che dinamico – la differenza tra i due è che il secondo, quando cliccato, rimanda ad un’altra pagina. Al giorno d’oggi il mercato in campo di banner è parecchio saturo e non è sempre facile riuscire a catturare l’attenzione visiva degli utenti, che possono essere abituati ad ignorarli; tuttavia, se gestiti correttamente e con attenzione, possono generare traffico sul proprio sito ed aumentare la brand awareness.

CMS – Content Management System

Letteralmente “sistema di gestione dei contenuti”, si tratta di un software presente su un sito web che agevola la gestione e l’aggiornamento dei contenuti tramite un editor da parte dell’amministratore dello stesso, senza che sia necessario che questi abbia conoscenze tecniche specifiche di programmazione. Compatibilità browser .Quando si realizza un sito web è importante prevederne, nel codice, la compatibilità con i diversi browser (ovvero i programmi che consentono di navigare sul web), vale a dire fare in modo che il sito sia visibile allo stesso modo, ad esempio, su Internet Explorer, Firefox, Safari e Google Chrome.

Home page

L’Homepage è la prima pagina di un sito web – la parola significa letteralmente “pagina di casa” ed è per questo che spesso viene indicata con il simbolo di una casa stilizzata. L’home page è quella che si apre quando si digita l’indirizzo del dominio, senza specificare una pagina in particolare (esempio: www.os2.itmanda all’home page del sito a differenza di www.os2.it/chi-siamo/). È la pagina da cui si parte per la navigazione, dalla quale si può accedere a sezioni e sottosezioni.

HTML

L’HTML è il linguaggio, il codice con cui moltissimi siti web sono realizzati. Ne descrive l’impaginazione ed il layout.

Login

Il login è la procedura di accesso ad un’applicazione web o, ad esempio, ad un’area privata o amministrativa. Bisogna quindi autenticarsi per accedere – tramite uno user name e una password.

Screenshot

Lo screenshot è letteralmente lo “scatto fotografico dello schermo”: fare uno screenshot significa realizzare uno scatto di ciò che in un determinato istante si vede sul proprio monitor.

Tag

I tag sono parole chiave che vengono associate a un qualsiasi tipo di informazione (un video, un documento, un’immagine, un prodotto e così via) in modo da descriverlo, da “etichettarlo” e favorirne in questo modo la facile reperibilità durante una ricerca per parole chiave. È quindi un aspetto importante da considerare nelle operazioni di posizionamento sui motori di ricerca, fondamentale per la classificazione delle informazioni.